Tennis, Wta Finals: finale Stephens-Svitolina. A Basilea Federer sfida Copil



ROMA – Saranno Sloane Stephens ed Elina Svitolina a contendersi il titolo delle Wta Finals in corso di svolgimento sul veloce indoor dello Sports Hub di Singapore. La statunitense, numero 6 del mondo, si è imposta in rimonta, 0-6, 6-4, 6-1 sulla ceca Karolina Pliskova, numero 8 del ranking, dopo un’ora e 57 minuti di gioco. In precedenza l’ucraina, numero 7 Wta, si era imposta 7-5, 6-7 (5-7), 6-4 sull’olandese Kiki Bertens, numero 9 e alle Finals grazie al forfait della regina della racchetta Simona Halep.

RIMONTA STEPHENS – La Stephens ci mette oltre tre quarti d’ora per portare a casa il primo game, perchè la Pliskova dopo il sonoro bagel del primo set (6-0) parte bene anche nel secondo (2-0) prima di crollare inaspettatamente con l’americana che vince i successivi due game rimontando il primo dal 40-15 e il secondo dello 0-30. La ceca scompare definitivamente dal match e ache con le prime palle è pessima con la percentuale che scende sotto il 40%. Nel terzo set la Stephens ha ancora energie, motivata dalla vittoria in rimonta nel secondo set e da un’avversaria sotto tono, tanto che alla fine la spunta con un sonoro 6-1.

MARATONETA SVITOLINA – Dopo quasi tre ore la Svitolina si regala la finale del Masters più mediocre degli ultimi anni. Ci sono volute, infatti, due ore e 38 minuti all’ucraina per avere la meglio sulla Bertens e volare per la prima volta all’ultimo atto delle Wta Finals. Tre set decisi dagli errori, ben 63, dell’olandese, che dopo aver perso il primo set giocato sempre in affannosa rincorsa (7-5), pareggia i conti nel secondo (6-7) non con qualche brivido: sul 5-4 spreca un clamoroso set point (40-0). L’ultimo set la Svitolina prende il largo al decimo game quando cancella due palle break alla Bertens e si regala la 15/a finale in carriera.

BASILEA, FEDERER IN FINALE TROVA LA SORPRESA COPIL – Roger Federer strapazza Daniil Medvedev e conquista la finale del torneo ATP di Basilea. Lo svizzero, padrone di casa e campione in carica, ha superato il russo 6-1, 6-4 in poco più di un’ora di gioco. Un match senza storia, in cui il 37enne di Basilea ha dominato fin dall’inizio. Federer in finale se la vedrà con il romeno Marius Copil: il 28enne di Arad, numero 93 Atp, ha eliminato per 6-3, 6-7(6), 6-4, dopo oltre due ore e mezza il tedesco Alexander Zverev, 5 del mondo e secondo favorito del tabellone. Per Copil quella di domenica sarà la seconda finale stagionale (e in carriera) dopo quella raggiunta lo scorso febbraio a Sofia e persa contro il bosniaco Mirza Basic.

PARIGI-BERCY, SEPPI NON CI SARÀ – Da Singapore a Parigi dove Andreas Seppi non parteciperà all’ultimo Masters 1000 dell’anno dotato di un montepremi di 4.872.105 dollari che si disputa sul veloce indoor del Palais Omnisport di Parigi-Bercy e che chiude di fatto la “regular season” del circuito Atp. L’azzurro, numero 43 Atp e terza testa di serie del seeding cadetto, è stato eliminato al primo turno nelle qualificazioni dallo statunitense Denis Kudla, numero 62 del ranking mondiale: 6-4 5-7 6-3 dopo poco più di un’ora e tre quarti di gioco. Restano dunque due gli italiani al via nel tabellone principale: Fabio Fognini, 13esima testa di serie, e Marco Cecchinato.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi