Toni Morrison, il razzismo e l’Altro – Libri


(di Mauretta Capuano)
(ANSA) – ROMA, 26 OTT – TONI MORRISON, L’ORIGINE DEGLI ALTRI
(FRASSINELLI, PP 121, EURO 15.90). Annienta e scredita “il
quotidiano, facile, disponibile feticcio del colore, che riporta
alla mente la schiavitù stessa” e ci mette davanti al fatto che
“il pericolo di simpatizzare con l’estraneo è la possibilità di
diventare un estraneo”. Toni Morrison, prima scrittrice
afroamericana a ricevere il Premio Nobel per la Letteratura nel
1993, esplora i temi che oggi dominano il dibattito politico
mondiale: la razza, la paura, i confini, i movimenti di massa
delle popolazioni, di cui ha parlato in tutti i suoi romanzi,
nel libro ‘L’origine degli altri’ che raccoglie un suo ciclo di
conferenze tenute ad Harvard nel 2016.
   
Pubblicato da Frassinelli, editore italiano della Morrison,
nella traduzione di Silvia Fornasiero, con la prefazione dello
scrittore Ta-Nehisi Coates e l’introduzione all’edizione
italiana di Roberto Saviano, ‘L’origine degli altri’ ci fa
compiere un viaggio nell’opera e nella letteratura della
scrittrice afroamericana alla quale nel 2012, l’allora
presidente degli Stati Uniti Barack Obama consegnò la
Presidential Medal of Freedom, il più alto riconoscimento civile
negli Stati Uniti.
La Morrison, 87 anni, smaschera banalità e luoghi comuni sulla
razza e il razzismo, decisa “a stroncare” quello “a buon
mercato”, e sui suoi pericoli. In questo percorso, un’orazione
civile in cui partendo dal XIX secolo si arriva alle grandi
migrazioni del mondo globalizzato, la scrittrice rivela aspetti
inaspettati come quando parla della discriminazione basata sul
colore della pelle e dice: “Scrivere letteratura non colorista
sui neri è un compito che ho trovato insieme liberatorio e
difficile”. E spiega: “Mi interessava la rappresentazione dei
neri attraverso la cultura piuttosto che attraverso il colore
della pelle”. Poi racconta: “Alcuni lettori che si accostano per
la prima volta a ‘Il dono’, ambientato due anni prima dei
processi alle streghe di Salem, potrebbero pensare che solo i
neri fossero schiavi. Invece potevano esserlo anche una donna
nativoamericana, o una coppia omosessuale bianca, come i
personaggi del mio romanzo”.
   
Una serie di conferenze piena di citazioni, di parallelismi e
aperture mentali che, sottolinea Saviano nell’introduzione, ci
fa vedere come “il razzismo è qui, ora, subito e se non conosci
cosa è accaduto, non riconosci gli echi di ciò che accade”.
   
‘L’origine degli altri’ mostra “il sentiero e costruisce la
mappa che indica dove si va se si decide di percorrere queste
funeste strade, ma suggerisce anche i punti esatti dove è
possibile costruire ponti per avvicinare sponde che taluni
consapevolmente e altri inconsapevolmente vorrebbero sempre più
allontanare” dice Saviano. Ma il cuore del libro è nel
comprendere e farci capire che “razzismo è impedire la creazione
di una identità comune” aggiunge preoccupato per il razzismo che
“sta crescendo nel disastro della mia Italia, della mia Europa”.
   
L’autrice di ‘Amatissima’, che le è valso il Premio Pulitzer,
si sofferma anche sul rischio di venire respinti da persone
della stessa razza, ma in questo lungo viaggio, che in parte è
anche un suo ritratto, ci mostra soprattutto come la narrativa
fornisca “un ambiente selvaggio e insieme controllato, la
possibilità di essere e diventare l’Altro. L’estraneo”.
   
E non mancano i risvolti storici e politici. La Morrison, dice
nella prefazione Ta-Nehisi Coates “non si occupa direttamente
dell’ascesa di Donald Trump. Ma è impossibile leggere le
riflessioni dell’autrice sull’appartenenza, su chi è protetto
dall’ombrello della società e chi invece non vi trova posto,
senza considerare il momento presente”.
   
(ANSA).
   




https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi