Tra i Sassi le sculture di Salvador Dalì – Arte


(ANSA) – MATERA, 15 NOV – Dopo la goccia bronzea dello
scultore giapponese Azuma, collocata davanti a Palazzo
Lanfranchi, tre mega sculture disegnate da Salvador Dalì stanno
catalizzando a Matera (Capitale europea della Cultura 2019)
l’attenzione di cittadini e turisti, con gli immancabili selfie
e video da postare sui social. Le installazioni anticipano
l’inaugurazione della mostra ‘La persistenza degli opposti’
sulle opere dell’artista spagnolo, fissata per il 1 dicembre
nelle chiese rupestri di San Nicola dei Greci e Madonna delle
Virtù. I tre manufatti artistici, installati tra i rioni Sassi e
il centro storico, rappresentano l’Elefante spaziale, il
Pianoforte surreale e la Danza del tempo.
   
La mostra, organizzata dalla Dali Universe e realizzata con
l’apporto del circolo culturale ‘La Scaletta’, sarà composta da
150 opere. “Queste opere – ha evidenziato il sindaco Raffaello
De Ruggieri – stanno esaltando il valore urbano della città ed
esprimono un colloquio sublimante con gli spazi che le
ospitano”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi