Treccani per la prima volta in libreria – Libri


(di Mauretta Capuano)
(ANSA) – ROMA, 20 APR – La Treccani entra in un luogo in cui
non è mai stata, la libreria, con due nuove collane di saggi:
una che guarda al futuro, ‘Visioni’, e una che recupera il
passato, ‘Voci’, quest’ultima a basso prezzo, 10 euro, per
conquistare soprattutto un pubblico giovane.
   
“Abbiamo preso un editore che esiste da quasi un secolo, che ha
sempre custodito la certificazione del sapere, e lo abbiamo
portato in un territorio che non è il suo, la libreria,
facendolo passare dal verticale all’orizzontale. Il ventunesimo
è il secolo della rete che è orizzontale” dice all’ANSA Giorgio
Gianotto, coordinatore del nuovo progetto editoriale Treccani
Libri. “L’obiettivo è quello di avvicinare così non solo un
pubblico da sempre consolidato, ma anche quello dei più giovani”
come ha spiegato il presidente della Treccani, Franco Gallo.
   
Ventidue i titoli che usciranno nel 2019 per Treccani Libri, più
due Strenne. I primi, in libreria dal 18 aprile, sono: ‘NGF-La
molecola della vita’ di Rita Levi-Montalcini, con un saggio di
Elena Cattaneo, ‘Il valore delle parole’ di Tullio De Mauro, con
un saggio di Stefano Gensini, ‘Il nostro futuro. Scenari per
l’umanità’ di Martin Rees e ‘Riprendere il controllo. Nuove
comunità per una nuova politica’ di George Monbiot. Il 12 e 13
maggio Treccani Libri sarà al Salone del Libro di Torino 2019
con il sociologo Peter Frase, autore di ‘Quattro modelli di
futuro’.
   
“Convinti che i cambiamenti e le contraddizioni del presente
richiedano nuovi strumenti del pensiero per essere interpretati
correttamente, abbiamo orientato il nostro lavoro alla
saggistica, guardando decisamente al futuro e ponendo nel
rapporto tra scienza e umanesimo il baricentro di una produzione
che crediamo coraggiosa e importante” afferma il direttore
generale della Treccani, Massimo Bray.
“C’e’ un grande patrimonio in Treccani: 24 premi Nobel che hanno
scritto voci per l’Enciclopedia. Ecco, abbiamo preso queste
voci, le abbiamo attualizzate facendo scrivere delle
introduzioni e le abbiamo pubblicate in volumetti a prezzo fisso
di 10 euro. ‘Voci’ è una collana che speriamo leggano i giovani
perchè la memoria è importante. Anche per questo il prezzo è
basso. Riprendiamo un patrimonio esistente come nel primo titolo
in cui troviamo la ricerca che portò al Nobel Rita
Levi-Montalcini aggiornata dalla biologa e senatrice Elena
Cattaneo” racconta Gianotto. Tra i prossimi titoli, annuncia il
coordinatore del progetto editoriale, “la voce ‘europeismo’ di
Altiero Spinelli aggiornata da Giuliano Amato. Salvatore Veca
aggiornerà invece se stesso sull’idea di libertà. Il concetto
rimane lo stesso ma farà un discorso su cosa abbiamo fatto di
questa idea. Luca Serianni interviene sulla differenza fra
italiano scritto e parlato con la prefazione di Giuseppe
Antonelli, suo allievo, in una sorta di passaggio di testimone”.
   
‘Visioni’ è una collana che “indaga i territori della
contemporaneità e dei problemi che ci affliggeranno nei prossimi
anni: il clima, il ridisegno politico in atto, lo sviluppo di un
nuovo contratto sociale. I nostri libri parleranno di queste
cose cercando di metterle su un piano orizzontale con diversi
strumenti che dialogano nello stesso tempo: non si può parlare
di automazione senza parlare delle nuove comunità e diritti che
nasceranno. Martin Rees, grande pensatore del Novecento, ne ‘Il
nostro futuro’, si interroga su cosa dovremmo fare per avere un
buon futuro mettendo insieme gli studi umanistici e quelli
scientifici”. I titoli di ‘Visioni’ del 2019 sono tutti di
autori stranieri. “E’ un modo di mostrare il recinto in cui
vogliamo muoverci. Nel 2020 saremmo già a più o meno il 50% tra
stranieri e pensatori italiani”.
Le strenne riserveranno delle sorprese con due libri illustrati:
‘Cercare’ di Lorenzo Terranera destinato ai ragazzi con 35
tavole in bianco e nero senza parole e ‘Storia
dell’illustrazione femminile italiana’ di Paola Pallottino,
decana degli illustratori italiani, con oltre 100 illustrazioni
dall’inizio del Novecento a oggi.
Treccani Libri va alla conquista di un’altra fascia di pubblico
con una saggistica divulgativa. “Nel 2018 il venduto di
saggistica è aumentato parecchio. Nei momenti di incertezza la
voglia di sapere cresce. Il libro di George Monbiot rappresenta
quello che vogliamo fare. Parla di una nuova idea di comunità in
un mondo che si ripiega su se stesso o è diventato globale per
forza. Uno degli autori da lui più citati è Gramsci” spiega
Gianotto.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi