Trieste celebra lo scrittore Pahor – Libri


(ANSA) – TRIESTE, 26 AGO – “Dobbiamo essere grati a gente
come Pahor. Lui sta a questa piazza come questa piazza sta a
lui”. Lui è lo scrittore Boris Pahor, che oggi festeggia i 106
anni, la piazza è quella centrale di Trieste intitolata a
Guglielmo Oberdan. Cominciano così le celebrazioni per il
compleanno di Pahor, in un’atmosfera familiare dove la lingua
slovena e quella italiana si confondono e dove vengono
distribuiti dolcini sloveni e si brinda alla salute dello
scrittore, assente alla manifestazione. L’evento – organizzato
dal Comitato Pace Convivenza e Solidarietà Danilo Dolci e l’Ente
Italiano per la conoscenza della lingua e della cultura Slovena
– si svolge davanti all’installazione artistica “Cantico dei
cantici” di Marcello Mascherini, dedicata ai “fidanzatini” e che
ricorda la morte del ventenne Pino Robusta nella Risiera di San
Sabba. Ma questa piazza assume anche un ulteriore significato:
sotto i portici del civico 4 Pahor fu rinchiuso e interrogato
dai nazisti in quanto antifascista. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi