Twitter cancella i post di odio contro le religioni


I TWEET violenti che esprimono odio contro qualsiasi gruppo religioso verranno cancellati. Twitter tenta una nuova mossa contro gli haters vietando l’uso del linguaggio “disumanizzante”. Si lavorerà proprio sulle parole, promettono al social dell’uccellino, per arginare il fenomeno delle discriminazioni in Rete rimuovendo i post che prendono di mira le varie fedi.

Prima di arrivare a prendere questa misura, Twitter ha condotto un’indagine con 8mila feedback da 30 Paesi, coinvolgendo diverse comunità per contrastare il linguaggio disumanizzante usato nei confronti delle minoranze religiose.


Twitter cancella i post di odio contro le religioni

Il social combatte da tempo gli attacchi contro individui religiosi e i politici, ma ora l’attenzione è stata rivolta alle parole utilizzate per colpire gruppi e minoranze attraverso l’istigazione all’odio. Per disumanizzazione del linguaggio si intende quando vengono negate qualità umane, quando qualcuno viene paragonato a malattie o virus, oppure alludendo all’uso della religione per altri scopi.

“Non puoi disumanizzare nessuno in base all’appartenenza a un gruppo identificabile, in quanto questo tipo di comunicazione può portare a danni anche offline”, spiega la nota che illustra il nuovo regolamento. Per gruppi si intende un insieme di persone che condividono caratteristiche come etnia, origini, religione, orientamento sessuale, genere, età, malattie gravi, politica o comunque qualcosa che li identifichi come parte di uno specifico insieme dal punto di vista sociale.

I tweet ritenuti offensivi saranno cancellati su segnalazione. Per fare questo Twitter ha attivato un nuovo programma di formazione perché i ‘filtri’ possano tener conto della moltitudine di linguaggi e di culture rappresentati dagli scabi online.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica




http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi