Uber, sulla app arrivano nuove funzioni per la sicurezza di autisti e passeggeri



ROMA – Uber annuncia nuove funzionalità per la sicurezza di autisti, passeggeri e corrieri in 135 città europee, 7 delle quali italiane. Nel corso delle prossime settimane, gli utenti vedranno comparire durante ogni corsa Uber l’icona di un piccolo scudo nella schermata in basso a destra dell’app che riporterà al Centro Sicurezza. La stessa icona sarà visibile ai corrieri Uber Eats all’interno della loro app dedicata.

Il Centro Sicurezza raccoglie tutte le informazioni per la sicurezza delle persone, come link per condividere in tempo reale il tragitto con amici e familiari attraverso una mappa, numeri di telefono da contattare in caso di emergenza mentre si è in viaggio e dettagli relativi alla persona alla guida e alla vettura su cui si viaggia.

Fra le nuove funzionalità le informazioni su come viene monitorata la corsa tramite Gps, come condividere la propria corsa con i contatti di fiducia e come contattare il nostro servizio di assistenza 24/7. Con “Condividi corsa” i passeggeri possono selezionare fino a cinque contatti di fiducia con cui condividere i dettagli del proprio viaggio. Si potrà decidere di condividere tutti i viaggi, solo quelli notturni o nessuno. E ancora “Assistenza 112” per contattare immediatamente il 112 e visualizzare il luogo esatto in cui ci si trova sia sulla mappa sia come indirizzo, “Limiti di velocità” per ricordare sia agli autisti che ai corrieri partner di mantenere i limiti di velocità previsti lungo il loro itinerario, “Chiamate in incognito” che permette a passeggeri e autisti di contattarsi telefonicamente, tramite rete mobile o dati, senza condividere il proprio numero di telefono.

Ciascuna funzionalità verrà attivata nelle 7 città italiane dove Uber opera con il servizio di trasporto (Milano e Roma) e con Uber Eats (Milano, Roma, Napoli, Bologna, Rimini, Reggio Emilia, Trieste).

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non viviamo di stipendi pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica




http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi