Uccisa in stupri guerra 1944, inchiesta – Cronaca


(ANSA) – SIENA, 30 AGO – La procura di Siena ha aperto un
fascicolo per omicidio pluriaggravato per la morte di Ottavia
Fabbrizzi, una donna di 37 anni uccisa nel giugno del 1944 a
Radicofani (Siena) da un militare francese e due goumiers – i
soldati marocchini inquadrati nelle truppe francesi durante la
Liberazione dell’Italia. Lo rende noto l’Associazione ‘Vittime
delle marocchinate’, nome con cui sono rimaste comunemente note
le violenze perpetrate in Italia nella Seconda guerra mondiale
dai militari del Corpo di spedizione francese. Le indagini sono
partite a seguito di una querela presentata dalla figlia oggi
91enne della vittima che all’epoca dei fatti, 15enne, fu
presente all’episodio. La madre, ferita con un un colpo di
pistola perché si oppose a uno stupro, morì dopo ore di agonia.
   
Dopo la querela il pm Valentina Magnini ha aperto un fascicolo e
l’anziana è stata ascoltata dai carabinieri. Ora i suoi legali
chiedono un incidente probatorio sul suo racconto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi