Ultras ucciso:no da Tar ricorso famiglia – Cronaca


(ANSA) – ROMA, 12 AGO – Il Tar ha respinto il ricorso della
famiglia di Fabrizio Piscitelli contro l’ordinanza del questore
di Roma che vieta i funerali pubblici “per motivi di ordine e
sicurezza”. Lo si apprende dalla moglie dell’ultras
biancoceleste noto come Diabolik, ucciso nei giorni scorsi a
Roma. “Alla luce della decisione del Tar ribadisco che tutta la
famiglia di Fabrizio domani non si presenterà al funerale. Ad
oggi non ho neanche fatto il riconoscimento della salma di mio
marito”. A dirlo all’ANSA, Rita Corazza, la moglie di Fabrizio
Piscitelli. “Faccio appello a tutte le persone che gli volevano
bene e intendevano dargli l’ultimo saluto di non presentarsi
domani all’alba al cimitero Flaminio – aggiunge – Solo così
possiamo rendergli giustizia e stringerci insieme in un unico
dolore”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi