Un film italiano apre Fescaal – Cinema


(ANSA) – MILANO, 14 MAR – Sarà per la prima volta il film di
una regista italiana, ‘Fiore Gemello’ di Laura Luchetti, ad
aprire il festival del cinema africano, d’Asia e America Latina
(Fescaal), la cui 29/a edizione si terrà dal 23 al 31 marzo a
Milano. I due attori esordienti del film, l’ivoriano Kallil Koné
e Anastasyia Bogach, sono giovani non professionisti. “Kallil
Koné era sceso da un barcone proveniente dalla Libia pochi mesi
prima che iniziassimo le riprese – racconta Laura Luchetti – A
piedi dalla Costa d’Avorio era arrivato in Libia dove si era
imbarcato per l’Italia a bordo di uno dei tanti gommoni che
spesso non ce la fanno ad arrivare a destinazione. Voleva fare
l’attore. Lo guardavo muoversi e recitare durante il provino. È
un dono il suo, un talento ruvido, uno sguardo che si porta
dietro un orrore che noi non possiamo nemmeno immaginare”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi