Venezia: Martel, fraintesa nessun pregiudizio verso Polanski – Cultura & Spettacoli


(ANSA) – VENEZIA, 28 AGO – “In relazione ad alcuni articoli
successivi alla conferenza stampa di oggi, ritengo che le mie
parole siano state profondamente fraintese. Poiché non separo
l’opera dal suo autore e ho riconosciuto molta umanità nelle
precedenti opere di Polanski, non sono in alcun modo contraria
alla presenza del suo film in Concorso”. Così in una nota
Lucrecia Martel, presidente della Giuria di Venezia 76,ci tiene
a spiegare che il suo attacco stamani a Roman Polanski e al suo
film J’accuse potrebbe essere stato male interpretato.
   
“Non ho alcun pregiudizio nei confronti del film e
naturalmente lo guarderò allo stesso modo di tutti gli altri
film del concorso – continua la regista argentina -. Se avessi
dei pregiudizi, mi dimetterei dal mio incarico di presidente
della Giuria”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi