Viaggio nella Woodstock degli hacker



Si sono ritrovati in cinquemila a fine agosto al Chaos Communication Camp, il campeggio hacker più grande d’Europa organizzato con cadenza quadriennale in Germania. Quest’edizione si è svolta a Mildenberg, nei pressi di Zehdenick nel land Brandeburgo, al Brick Work Park, un’ex fabbrica di mattoni oggi diventata museo, dove gli hacker hanno montato le tende andando a costituire dei microcosmi senza frontiere a seconda della nazionalità e degli interessi condivisi.


http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi