Volley, Mattarella riceve le azzurre: “Vorrei che l’Italia fosse come voi”


ROMA – Ha ricordato i nomi delle azzurre, ad uno ad uno, ha confessato la sua passione per la pallavolo, “anche se non sono un esperto”. Ma tra gli otto milioni di spettatori incollati alla tv sabato 20 per la finale del Mondiale di volley femminile c’era anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Che oggi ha incontrato al Quirinale le azzurre, le ha salutate, abbracciate.

“Vorrei tanto che il nostro Paese, in tutti gli ambienti, avesse queste due caratteristiche che hanno contraddistinto la nazionale femminile di pallavolo e caratterizzano in generale questo sport: il senso di coesione, di vicendevole sostegno e solidarietà e di rispetto e correttezza nei confronti degli avversari”.

Mattarella ha poi fatto riferimento al grande equilibrio e al “filo sottile che nel tie break ci ha separati dalla Serbia. Arrivare all’ultimo set vuol dire essere alla pari con l’avversario, ci siamo arresi solo allo “spareggio”. È stata una bellissima avventura, e ora sono curioso di vedere come il vostro splendido cammino si riverbererà sul movimento e sulla pallavolo italiana». Mattarella ha poi ricordato l’ex centrale azzurra Sara Anzanello, scomparsa la scorsa settimana a 38 anni: “Voglio esprimere la mia solidarietà e la mia vicinanza ai suoi familiari e a tutto il mondo della pallavolo”.

Anche Davide Mazzanti, il ct, presa la parola, ha ricordato “quanto Sara nella sua carriera abbia dato alla nazionale”. Il Presidente ha poi salutato la “concittadina Miriam Sylla”. E la ragazza della Imoco Conegliano lo ha ringraziato: “Emozionantissimo”. La capitana azzurra Cristina Chirichella ha espresso tutta la sua gioia: “Siamo felici di aver trasmesso a tutti la nostra energia”. A conferma della sua “passione” per il volley, Mattarella aveva partecipato da spettatore anche alla prima partita del Mondiale maschile, al Foro Italico.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha sottolineato che “l’argento rappresenta un successo ancora più importante perché vi hanno accompagnato tantissimi italiani: avete frantumato qualsiasi record di audience con 8 milioni di italiani che vi hanno seguito. Il futuro è vostro verso Tokyo 2020”.

MAZZANTI, “FIERI DI AVER RAGGIUNTO CUORE ITALIANI” – “Con ‘noi siamo l’Italià volevamo che gli italiani si riconoscessero in questo slogan. Siamo andati a un soffio dall’obiettivo, non lo abbiamo raggiunto ma quando siamo tornati ci siamo accorti di aver raggiunto il cuore degli italiani. Vogliamo onorare questo riconoscimento portandolo avanti fieri del nostro slogan”. Il ct della Nazionale femminile di pallavolo, Davide Mazzanti, è intervenuto così in occasione dell’incontro al Quirinale col presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

CHIRICHELLA, “FELICI DI AVER TRASMESSO A TUTTI LA NOSTRA ENERGIA” – “Siamo felici di aver trasmesso a tutti la nostra energia, sono onorata di essere il capitano di questa squadra”. Sono le parole del capitano della Nazionale femminile di pallavolo argento ai mondiali in Giappone, Cristina Chirichella, in occasione dell’incontro al Quirinale delle azzurre con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La Nazionale femminile ha omaggiato il capo dello Stato con un pallone e una maglietta con il numero 1 e il nome del presidente.

 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi