Volley, Mondiale Club: Civitanova da urlo, Kazan battuto al tie break


PLOCK (Polonia) – Seconda vittoria per la Cucine Lube Civitanova al mondiale per club in corso in Polonia. La formazione di Medei ha battuto 3-2 in rimonta i campioni del Mondo in carica dello Zenit Kazan: da 9-14 i cucinieri risalgono al 14-14 e chiudono poi 19-17 un match da ricordare negli annali. Un 3-2 che permette agli uomini di Medei di guadagnare un’altra vittoria e 2 punti in classifica restando saldamente in vetta al Gruppo A.

Primo set perfetto del Kazan che attacca con percentuali altissime e si fa sentire anche a muro e servizio, ma dal secondo set è un’altra Lube più concreta in battuta e presente a muro. Nel terzo set, il più equilibrato, i cucinieri pagano 9 errori al servizio e alla fine cedono ai vantaggi. Grande cuore nel quarto set con un finale di carattere che manda la sfida al tie break: quando sembra finita il cuore enorme in rimonta della Cucine Lube Civitanova firma il successo finale, nonostante e 10 ace e i 15 muri del Kazan nel corso della gara contro i 3 e 9 cucinieri. Sokolov è il top scorer biancorosso con 20 punti e 56% in attacco, segue Simon con 18 punti (4 muri). Prossima gara, l’ultima del Gruppo A, giovedì alle 17.30 contro il Fakel Novy Urengoy, altra formazione russa.

CUCINE LUBE CIVITANOVA-ZENIT KAZAN 3-2
(20-25, 25-22, 24-26, 25-23, 19-17)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 20, D’Hulst, Juantorena 11, Massari, Stankovic 8, Diamantini, Leal 15, Cantagalli, Cester 1, Simon 18, Bruno, Balaso (L). N.E. Marchisio, Sander. Allenatore: Medei.
ZENIT KAZAN: Anderson 16, Surmachevskiy 1, Volvich 5, Likhosherstov 4, Ngapeth 22, Butko 3, Samoylenko 7, Verbov (L), Mikhaylov 21. N.E. Alekno, Alekseev, Konov, Krotkov, Spiridonov. Allenatore: Vladimir.
ARBITRI: Espicalsky, Bernaola.
NOTE: durata set: 24′, 29′, 32′, 30′, 30′ per un totale di 2h25′ di gioco.

 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi