Volley, Superlega: Perugia e Civitanova non sbagliano, Modena sbanca Ravenna



ROMA – Nella terza giornata della Superlega Perugia porta a casa il primo big match del campionato di volley maschile. I ragazzi di Lorenzo Bernardi, infatti, fanno valere il fattore campo e sconfiggono in rimonta Trento per 3-1 (17-25, 25-18, 26-24, 25-22) rimanendo a punteggio pieno. Protagonista indiscusso della serata è un Leon scatenato: 26 punti per il fenomeno cubano naturalizzato polacco. A indirizzare il match verso l’Umbria è il solito, immenso, Atanasjevic. Il serbo sale in cattedra nel terzo set (19 punti) e ribalta l’inerzia della partita in favore di Perugia. Per Trento non bastano i 15 punti di Russell.

OK CIVITANOVA E MODENA – Terza vittoria di fila per la Lube Civitanova che tiene il passo di Perugia (in attesa del big match del prossimo turno tra le due formazioni) e lo fa in casa di Verona per 1-3 (25-22, 21-25, 24-26, 19-25). Partenza forte per i padroni di casa trascinati da un Boyer deluxe che mette a segno 31 punti, ma non bastano, perchè gli ospiti carburano con il passare dei minuti e trovano in Sokolov il top scorer (21 punti). Terzo successo anche per Modena che, però, è terza in classifica a 8 punti contro i 9 di Perugia e Lube Civitanova. Zaytsev e compagni combattono e alla fine vincono in casa di Ravenna per 1-3 (23-25, 25-18, 22-25, 16-25). Rychicki prova a opporsi con 16 punti, ma i padroni di casa si arrendono con il passare dei minuti trovando così la seconda sconfitta di fila.

LE ALTRE SFIDE – Molto bene Monza che è corsara a Vibo Valentia, un 1-3 (25-23, 23-25, 20-25, 16-25) che porta i lombardi al quinto posto in classifica con sei punti. Bella serata per Dzavoronok, 21 punti e top scorer dell’intera partita. Prima gioia stagionale per Padova che infligge il terzo ko di fila al Castellana (25-18, 25-16, 17-25, 25-18), partita controllata in lungo e in largo nonostante nel terzo set gli ospiti abbiano provato a riaprire il discorso. Migliore in campo Maurice Armando Torres che chiude l’incontro con 18 punti all’attivo. Grande equilibrio, invece, a Siena dove Sora vince 2-3 al fotofinish (25-22, 23-25, 22-25, 25-22, 11-15): si tratta del primo successo per i ciociari che, anche grazie ai 27 punti di Petkovic, la spuntano al tie-break. Per i toscani, invece, non bastano i 34 punti di Hernandez.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi