Zeri 20 anni dopo, tre serate a Bologna – Arte


(ANSA) – BOLOGNA, 22 OTT – La Fondazione Federico Zeri e il
Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna dedicano al
critico d’arte, vent’anni dopo la morte, tre serate con
studiosi, filmati e documentari provenienti dalle Teche Rai, a
partire dal 24 ottobre al DAMSLab in piazzetta Pasolini.
   
In questi filmati Zeri racconta il proprio lavoro e presenta
il grande patrimonio italiano in modo inconsueto, colto,
appassionato, con un’occhio attento anche alle marginalità. Il
primo appuntamento è con Anna Ottani Cavina, presidente onorario
della Fondazione, per disegnare la figura di ‘Federico il
Grande’. Il 21 novembre tocca al direttore della Fondazione,
Andrea Bacchi, presentarne il lavoro, in un appuntamento dal
titolo: “Io sono il re dei quadri”. Il 28 novembre si chiude con
Tomaso Montanari per parlerà dell’impegno civile e delle
battaglie di Zeri contro ogni mistificazione: “Meno male che c’è
stato Napoleone”. La rassegna di proiezioni ‘Federico Zeri in
TV’, a ingresso libero, è a cura di Nino Criscenti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi